Un miglior controllo glicemico nel diabete di tipo 1 riduce il rischio di peggioramento della funzione renale

14/06/2014

È stato recentemente pubblicato uno studio sul Journal of the American Society of Nephrology che ha mostrato come un migliore compenso glicemico sul lungo termine riduca il rischio di insufficienza renale cronica allo stadio terminale. Questo studio prospettico con un periodo osservazionale di 7-15 anni ha arruolato 349 pazienti con malattia renale cronica CKD agli stadi 1-3, e tutti i pazienti erano affetti da diabete mellito di tipo 1. Il rischio cumulativo di insufficienza renale terminale dopo 15 anni è stato significativamente più basso per i pazienti la cui emoglobina glicata si è ridotta rispetto ai soggetti in cui l’emoglobina glicata è aumentata o è rimasta su valori poco soddisfacenti. Questo studio è interessante perchè mostra come un miglior controllo glicemico possa ridurre il rischio di progressione della insufficienza renale cronica, che è essa stessa una complicanza nota del diabete mellito.

 

J Am Soc Nephrol. 2014 Jun 5. pii: ASN.2013091002. [Epub ahead of print]

 

Please reload

Notizie popolari

Nuova pubblicazione sulla durata della terapia antiaggregante nei pazienti con infarto

10/9/2019

1/10
Please reload

Notizie recenti
Please reload

Cerca per Tags

© Alessandro Durante - 2014-2018

Il Dott. Durante è iscritto all'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Milano al n. 41321.

Comunicazione inviata all'Ordine dei Medici in data 11/08/2014.