Resincronizzazione cardiaca migliora la sopravvivenza anche nello scompenso paucisintomatico

07/05/2014

Sono stati recentemente pubblicati sull'importante rivista New England Journal of Medicine nuovi dati relativi allo studio MADIT-CRT. Questo studio aveva già mostrato come l'utilizzo di un pacemaker biventricolare + defibrillatore (CRT-D) riducesse gli eventi clinici di scompenso nei pazienti con disfunzione ventricolare sinistra, blocco di branca sinistra e scompenso cardiaco paucisintomatico.

I nuovi dati riportat in questo paper mostrano un significativo iglioramento della sopravvivenza nello stesso gruppo di pazienti con l'utilizzo del CRT-D.

Ciò è molto importante perchè potrebbe indicare l'utilità di un impianto precoce di CRT-D in pazienti con disfunzione ventricolare sinistra e blocco di branca sinistra.

 

Articolo originale

Please reload

Notizie popolari

Nuova pubblicazione sulla durata della terapia antiaggregante nei pazienti con infarto

10/9/2019

1/10
Please reload

Notizie recenti
Please reload

Cerca per Tags

© Alessandro Durante - 2014-2018

Il Dott. Durante è iscritto all'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Milano al n. 41321.

Comunicazione inviata all'Ordine dei Medici in data 11/08/2014.